Software

Flash VS Chrome

Io proprio non capisco perché Flash mi chieda di chiudere una applicazione di cui non dovrebbe importargli niente (avendo già il plugin al suo interno…).

Standard
Apple

Mac OS X Lion: The Bad

Contrariamente a quanto dice la sindrome da nuovo layout di Facebook, provo comunque a buttare giù un paio di considerazioni su ciò che non va così bene nel prossimo OS di casa Apple, il Leone (che l’oroscopo sia con te!).
Partiamo con una considerazione di estetica (lascio i dettagli importanti all’Usability Post).

Interfaccia grafica


Perché QuickLook, che è e resta un’altra cosa dal Finder, diversa e distaccata, si cerca di integrarlo, mentre QuickTime no? posso provare a capirlo che ogni app ha la sua essenza, come le nuove iApp (vedere rubrica, mail e calendari), ma questi due sono proprio delle voci fuori dal coro e per motivi tra loro discordanti, per giunta.
BHO, ma passiamo oltre.

Scrolling al contrario

In previsione della prossima generazione di computer completamente multitouch (chissà quando!), adesso ci dobbiamo rassegnare allo scrolling invertito: non più la metafora della telecamera che si abbassa sul contenuto, ma di questo che viene spostato (pan e zoom) all’interno della finestra, quindi per scendere bisogna salire, SIGH!

Autocorrezione

Grazie al cielo si può disabilitare. Rimarrà forse attiva alla pressione del tasto ESC? (se devo essere sincero, mai usato…)

Mission Control e Fullscreen app

Qui intravedo un filo di confusione: se Mission Control è la naturale (?) evoluzione di Exposé, però le app a tutto schermo che scorrono come Spaces le tovo un po’ scomode. Spaces continuerà ad esistere? Personalmente in passato l’ho osannato, ma alla fine mai usato veramente mentre molti amici non possono farne a meno (sarà che sono un precisino del cavolo e uso lo stretto indispensabile per volta…).

Dock

Questa la capisco, giuro, ma proprio non mi piace: va bene che il nuovo sistema congela le app e le riapre al volo senza preoccupazioni, maporcapupazzola io che sono un fottuto precisino impazzirò per controllare cosa è acceso e cosa no! Chiaro che l’utente dovrà sempre più naturalmente interfacciarsi con il computer, ma da qui a nascondere i processi attivi ne passa… (Nota a margine, avete notato che Google Chrome dev per spegnersi chiede di tenere premuto mela+Q? credo sia in previsione di questa cosa…)

Come ieri, immagini e altro su melablog.
Standard
Browser

Google Chrome per Mac multi-utente

Questo articolo altro non è che una trascrizione italiana più concisa di Multiple User Profiles in Google Chrome for Mac.

Per farla breve in pratica si creerà uno script –che comportandosi come una applicazione– creerà il profilo (in Application Support) di un nuovo utente per Chrome.

Apriamo Script Editor e incolliamo il seguente codice (N.B. si presuppone che Chrome sia nella cartella delle applicazioni: se è stato spostato occorre correggere opportunamente il percorso), sostituendo a #### il nome del nuovo profilo (ad esempio Gio).

do shell script “/Applications/Google\\ Chrome.app/Contents/MacOS/Google\\ Chrome –user-data-dir=/Users/$USER/Library/Application\\ Support/Google/#### > /dev/null 2>&1 &”

Salviamo quindi lo script con un nome appropriato avendo cura di settare come “Applicazione” il formato del file.

Per concludere potete anche cambiare icona allo script per far si che sia più riconoscibile.
Standard
Icone, Infografica, Internet

Curiose coincidenze

Oggi avrei tanto voluto scrivere un articolo sull’iPad (di ieri, che non ho seguito), su Avatar (che finalmente ho visto, rigorosamente in 2D) e sul libro di Terry Brooks La strega di Ilse (leggetelo se vi piace il fantay, ma non prima di tutti gli altri libri dello stesso autore e del Signore degli Anelli).

In ogni modo, stasera mentre girovagavo per la rete mi sono imbattuto nella curiosa immagine qui di seguito.

Ciascuno degli anelli concentrici rappresenta essenzialmente un grafico a torta che mostra la percentuale di visitatori che utilizzano un determinato browser per un particolare arco di tempo.

La cosa che mi ha incuriosito è la somiglianza con l’icona di un particolare browser, non trovate?

firefox iconChiaramente i colori sono rappresentativi dei vari browser (gli azzurri per Internet Explorer, i rossi per Opera e così via), ma la somiglianza è innegabile.

Chissà se con l’avvento di HTML5 per i video il grafico non cambi verso altre tonalità?

Google Chrome icon

Standard
Design, Software

MAChrome

Potrebbe non essere neanche troppo Fisher–Price l’interfaccia di Chrome per MAC, ma la prova che ho fatto è troppo veloce e prematura per poter dire qualcosa di definitivo in proposito.

Ad esempio la barra degli indirizzi (nella figura ancora in azzurro), che “sembra” far parte della pagina, dovrebbe invece essere integrabile con l’intefaccia di navigazione (provate ctrl+B e vedrete la bella animazione con cui tale barra si “fonde” nel tab).

[Perdonatemi se non ho cambiato le icone di destra –poca voglia e molto sonno– le altre invece sono state prese da FF con tema GrApple Yummy (blue)]
Standard
Software

Google Chrome Test

Sto scrivendo questo articolo con Chrome installato su Xp nella partizione VMware/Win sul mio Mac: è veramente veloce e sembra avere molte altre interessanti features ancora tutte da scoprire.
La più divertente? un linguaggio da “smanettoni” e le statistiche per veri “nerd”.

Standard
Browser

Google Chrome

Immagino che stamani in molti saranno quelli con un numero spropositato di domande.

Solo ieri avevo letto su <edit> questo articolo sui motori di ricerca… bhe, questa mossa può solo rafforzare big-G se saprà soddisfare le aspettative degli utenti.

Da parte mia mi interessa testare il prima possibile la velocità promessa dal motore a “8 valvole” e in caso positivo, tutto quello che vorrei di extra è un Firebug, non chiedo altro…

Google Chrome

Standard