Altro

Letture della settimana #5

Piccolo compendio per affrontare bene il fine settimana.

  • È ora di rimandare “gli artisti della pubblicità” all’arte, di separare di nuovo creatività e advertising. Le persone dalle aziende si aspettano genuinità e autenticità, non creatività fine a sé stessa.
    52esima discutibile tesi citata nell’articolo 10 motivi per cui i creativi non fanno bene al marketing di Gianluca Diegoli, con annessa presentazione esilarante! (perché a volte tristemente vera…)
  • Il leggere dell’ennesima bufala montata dai media mi faceva venire in mente che se la verità non esistesse, o fosse soggettiva, allora lo svelare una bufala non avrebbe senso.
    Tratto da Le bufale e la lama di Berlicche
  • Ragazzi, questo è un blues con riff in Sì, perciò occhio agli accordi e statemi dietro, okay? […] Forse non siete pronti per questa musica. Ma ai vostri figli piacerà.
    Nostalgia per questo bellissimo articolo di Thomas Magnum (non il personaggio ;) a cui va il mio grazie: “dove stiamo andando noi non c’è bisogno di strade!”
  • Un incompetente di oggi sembra che sappia: ma se grattate la superficie scoprirete che copia, imita, ripete, impara la parte. Provate a cambiare copione. Lo fregherete. Lasciate che creda che voi abbiate fiducia in lui. Arriverà il giorno nel quale ammiccando vi dirà che, in fondo, ha avuto culo. Sarà per voi arrivato il momento di farglielo come una capanna.
    Tratto da Daje all’incompetente di Daniela Losini.
P.S. Chi trova alcuni dei fili che legano tra loro gli articoli, vince ;)
Standard