apple
Apple

Animazioni sull’interweb

Alcune delle animazioni sul sito Apple sono semplicemente delle piccole opere d’arte

 

Standard
3D-touch
Apple

3D Touch for everyone

Mi rendo conto che il 3D Touch è molto di più di quello che sembrerebbe a prima vista, perché coinvolge software e hardware in maniera profondamente collegata, ma mi chiedo se non sia almeno possibile sostituire “l’interazione” long-press delle icone (quella che fa “ballare” le icone prima di cancellarle) con qualcosa di più utile e completo…

I know that the 3D Touch is much more than it seems, but it would be interesting to long-press (and not “hard press”, only for backwards compatibility) on the app icon to get the options for that app, even to delete it.

Standard
Pensieri

Pagare per (nome del famoso servizio internet qui)?

Metto insieme alcune letture in questi giorni di… cookie: il problema non è pagare per questo o quel servizio internet –per non essere più un prodotto, ma un cliente– ma “chi può permettersi di farlo e chi no?” anche solo anagraficamente parlando! e resterebbe comunque il fatto che “Don’t be evil” è solo un bel motto, ma poi lo si mette in pratica?

Standard
Apple

Batch rename

Sono quasi pronto a dire addio ai programmini di terze parti che fanno altrettanto… eccetto quelli che supportano anche le espressioni regolari.

Apple Mac OS X Yosemite Finder batch rename files

Federico Viticci @macstories

Standard
ibookg4_top_2004
Apple

My first Mac was…

Sono ancora abbastanza giovane Non sono così vecchio da aver avuto l’occasione di mettere le mani su uno dei primi storici Mac… anzi, a dirla tutta il mio primo Mac è molto più recente: era solo il 2003, ed io ero ancora un giovane studente universitario con il suo bel bagaglio a mano (3,6Kg di piccì, ma non rinnego nulla: era una bomba!) Elettrodata Nevada.

Alla fine di quell’anno, per tutta una serie di (s)fortunati eventi, divenni il futuro felice possessore di un fantastico iBook G4 tutt’ora funzionante, che ha retto la bellezza di 3 tesi x 2 possessori in famiglia nell’arco di 10 anni.

ibook-g4

Che dire… Auguri!
Standard
Advertising

Trova le differenze

Galleria
Design, iPhone

Mappe

Da ieri Google Maps è tornato sui nostri iPhone, scalando velocissimamente le classifiche anche grazie ai –veri o presunti– errori dell’ultima concorrente arrivata nella topografia, che a sentire in giro le voci non ha riscontrato molto successo (ma che se la provi qui da noi in Italia non ha quasi nessun problema, anzi era perfino migliore delle vecchie mappe… fin’ora).

Pare addirittura che la versione iOS sia nettamente migliore di quella Android, e non sono io a dirlo: questo mi fa pensare che la concorrenza sia un bene, che questa non sia una “sconfitta” per Apple perché iOS è proprio quello che desideravo per un telefono, anche se Apple cerca –lo ha sempre fatto, a partire dall’hardware– di fare lei tutto in casa, che è una piattaforma sicuramente un po’ vincolante, ma se sai destreggiarti allora sforni “the best-designed maps app on any platform“!

Unica nota negativa per Google: l’icona, che è proprio banale se paragonata a tutte le altre dei vari servizi che sono strepitose e su cui è stato fatto un lavoro eccezionale.

Standard