Apple

Animazioni sull’interweb

Alcune delle animazioni sul sito Apple sono semplicemente delle piccole opere d’arte

 

Standard
Video

Under the HUD

Giovanni, questa è per te…

Impressionante serie animata che usa un hack di Kinect per fare della motion capture casalinga. Bravi ragazzi, continuate a hackerare!

/by

Standard
sinestesia

… altrimenti siamo perduti

Qualche giorno fa ho visto questo trailer:

PINA è un film di Wim Wenders per Pina Bausch: mi ha molto sorpreso la bellezza di alcune scene, ma da Wim me lo aspetto… impressionante quella della “forza” che si vede in anteprima qui sopra. Cito un pezzo della sinossi:

[…] follows the dancers out of the theatre into the city and the surrounding areas of Wuppertal […]

Questo mi ha fatto venire in mente le strabilianti immagini della serie de “I ballerini in mezzo a noi” del fotografo Jordan Matter.

Standard
Design

Sempre più si vedono in rete cose del genere… sarà una nuova tendenza? (nel design di prodotto è più facile)

Andreia Chaves's Invisible naked

Mary Huang's CONTINUUM computational couture

 

Nuove tendenze 3D nella moda

Digressione
Cartoon, Video

Vecchie glorie

Chiedo scusa per il video, ma sembra siano stati rimossi da Vimeo… bho?! Potete comunque trovare qualche clip su youtube, ma non è la stessa cosa…

Contravvenendo a tutte le buone norme di internet che vorrebbero si scrivesse un titolo che sia facilmente indicizzabile dai motori di ricerca, io faccio quel che mi pare per non rovinarvi la sorpresa!

Direttamente dal futuro della Warner Brothers –non so quanto questo sia un lavoro amatoriale, ma immagino sia così– ecco quello che i cartoni avrebbero potuto essere oggigiorno: le solite divertentissime vecchie gag in salsa 3D senza occhialini.

Ben fatto.

Guardatevi anche l’altro video, ce ne sono ben 2!

Grazie a Animation-HD /via prosthetic knowledge su Tumblr.
Standard
Design

Vale tutto

L’ispirazione per un lavoro può –per sua natura– provenire da qualunque fonte, nascere in qualsiasi situazione e contesto: emblematico è lo schizzo del progetto sul tovagliolino del bar.

Devo però ammettere di essere rimasto piacevolmente sorpreso nel vedere alcune fasi della progettazione dell’icona di Kaleidoscope ad opera di Jasper Hauser per Sofa.

Kaleidoscope Origin Sketch

As you can see, there where two subjects that played an important role: the first was the overlaying circles of the RGB spectrum which result in the “color difference” area in the middle with the rounded triangle shape. Incidentally a nice reference to the mathematic symbol for difference, delta ∆, as we later discovered :) second was the Escher infinity/impossibility styling of the main object which made the object a lot more interesting to look at.

Claydoscope

In making the 3D version of the Kaleidoscope logo, at some point I used plasticine to see how to make it.

Sebbene conosca a menadito il triangolo impossibile di Escher, mi ha proprio colpito vederlo realizzato in plastilina per studiare la forma di questa splendida icona.

Un ultimo regalo, avete notato sul sito dell’app che il colore di sfondo si muove? potenza dei CSS3…
Standard
3D, Cinema

Sul cinema 3D

Tanto è stato detto, e tanto se ne dirà ancora… un umile parere: ma era proprio necessario?

Ecco un piccolo documentario con cui sono perfettamente d’accordo, notare le sfumature ironiche di certe affermazioni.

Infine uno spot.

Maybe not, e comunque “The shark still looks fake“.
Standard