Design

A questo rispondo io…

Al di là che è stato presentato come “leggibile a ogni dimensione e utilizzabile come icona per app e canali social”, ogni esperto in comunicazione visiva sa che questa è la base per la realizzazione di qualsiasi immagine aziendale. Quindi perché presentarlo come un plus?

via Tiragraffi

Perché –esperienza diretta– ultimamente molti che si dicono “esperti” non hanno la benché minima idea che quello sia un aspetto basilare della progettazione di una immagine aziendale…

Standard
Comics

Folder Tree, literally

Fisheye Placebo

Standard
Comics

Regina fa rima con Martina

Di recente ho letto di Katarzyna Witerscheim che sta realizzando un progetto strano su Instagram, ovvero un profilo che però è un webcomic, ma che si comporta come il profilo di una teenager e che quindi ha la possibilità di interagire e anche cambiare a seconda dei commenti senza una vera e propria trama…

Poi ho realizzato che questa cosa sarebbe proprio stata bene assieme a Martina, Davvero!

Standard
Software

Aprire sempre TextEdit in modalità “solo testo”

Terminale:

defaults write com.apple.TextEdit RichText -int 0

via Awesome OSX command line
Standard

via Roberto Venturini
Apple

iOS App Switcher

Mi son sempre piaciuti i pannelli a scorrimento verticale dall’alto e dal basso: utili, facilmente accessibili, sempre a portata di dito… mentre non sono mai stato un fan del “cerca” a sinistra della home nell’iPhone e mi ero rallegrato quando lo avevano rimosso (era rimasto solo scorrendo verso il basso in qualsiasi pagina, raramente l’ho usato).
Da poco hanno reintrodotto tale ricerca, ma ho notato come sarebbe estremamente più comodo sfruttare quella gesture –slide da sinistra a destra– normalmente abbinata al comando “indietro”, magari in abbinata al Force Touch, per accedere all’App Switcher… forse un indizio di una futura eliminazione del tasto home?

App Switcher & Multitasking

Standard
Advertising

ADBlock per la TV?

La domanda del titolo è volutamente provocatoria, anche se in alcuni modelli un po’ più smart/customizzabili sembra esistere già qualcosa di analogo: prendo spunto da questo recente articolo di EmmeBi per Wired e me lo segno come fenomeno da tenere d’occhio dopo l’ascesa di content blocker in iOS.

Standard