Comics, Movie

La magia succede “in mezzo”

Leggendo su il Post l’articolo su come si fa un film d’animazione mi sono imbattuto in questa citazione:

[…] what happens between each frame is much more important than what exists on each frame; animation is therefore the art of manipulating the invisible interstices that lie between the frames.

Norman McLaren

che mi ha ricordato il fenomeno della closure nei fumetti citata da Scott McCloud e che ha la sua origine nel modo in cui il nostro cervello percepisce la realtà, collegando cose sconnesse o scovando pattern riconoscibili (Gestalt).

Standard
Movie

Normale routine

Nei film, quando il cattivo ha davanti l’eroe disarmato che non lo ha ancora visto, non lo uccide per spiegare il suo diabolico piano, ma anche qualora sparasse…

Altri divertenti clichés dei film qui.

Standard
Grafica, Movie

Proiezione senza orizzonti

Ovvero, i cineasti di oggi non hanno inventato nulla di nuovo…

È da poco uscito il film Inception e, benché non l’abbia –mea culpa!– ancora visto, una scena del trailer mi ha particolarmente colpito… agevoliamo filmato.

La scena di cui parlo all’inizio dell’articolo è questa:

Ricordo di aver visto tempo addietro una illustrazione molto simile, che ho ritrovato proprio qualche minuto fa grazie a Fred Wilson.

Here & There è questa mappa “sperimentale” di Berg che permette una visione pressoché completa della città di Manhattan tramite una distorsione che pone l’osservatore al contempo dentro e sopra la stessa.

Bellissima!

They're intended to be seen at those same places, putting the viewer simultaneously above the city and in it where she stands, both looking down and looking forward

Imagine a person standing at a street corner. The projection begins with a three-dimensional representation of the immediate environment […] The projection connects the viewer’s local environment to remote destinations normally out of sight.

Standard
Games, Movie

Il salto della fede?

Assassin’s Creed II

Prince of Persia

C’è qualcosa che non mi torna, o sbaglio?
Standard
Movie

Ero… rimasto senza benzina

Jake Blues si toglie gli occhiali e cerca di farsi perdonare dalla ex-fidanzata

Ah! Ti prego, non ucciderci! Ti prego, ti prego, non ucciderci! Lo sai che ti amo, baby! Non ti volevo lasciare! Non è stata colpa mia!

Che bugiardo schifoso! Credi di riuscire a cavartela così? Dopo avermi tradito?

Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero… rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C’era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C’è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio!

Pensavo di aver già scritto del mio film preferito in assoluto, ma ho controllato e non è così…
Standard