letture-del-fine-settimana
Altro

Letture della settimana #10

Piccolo compendio per affrontare bene il fine settimana (questa settimana ne avevo di cose da rileggere, ma mi limito a questa selezione).

  • Mio padre mi ha insegnato che non servono le parole, serve dare l’esempio.
    Non avrei mai creduto ad uno speed-dating tra manager Microsoft e blogger finché non l’ho letto su Semerssuaq*, il blog di Domitilla Ferrari: 

    “A me interessava sapere com’è (non qual è) il loro lavoro.
    Come si organizza la vita un manager di Microsoft.
    Mi sono fatta i fatti loro.”

    E non è quello che vogliono tutti, o no?

  • Le persone, quando sono soddisfatte di sé, producono risultati migliori.
    A questo articolo di Alessandra Farabegoli ci sono arrivato grazie ad una  citazione contenuta in quello appena segnalato.
  • [a Natale] Ogni anno ripromettersi di mangiare normalmente, quindi lasciarsi travolgere dal cenone di sei ore.
    consigli per fare bella figura senza necessariamente sapere quello che si dice.
  • Il tipografo che compone bene questa pagina che forse non gli piace.
    I giusti di Jorge Luis Borges trovati su Pane&Nutella mi ricorda che c’è un modo dignitoso di lavorare.
  • A parte che continuo a trovare più oltraggiosa la scema del Tantum Rosa con i suoi pruriti intimi, ma in tutta onestà non vedo il doppio senso in un uomo che parla di “buttarla dentro”. Il sessismo dove’è?
    È il commento di Pamela Ferrara al nuovo spot di Nivea for men.
  • Una serie scritta dieci anni fa e rifiutata da due tv via cavo (per non far nomi, HBO e Showtime) colleziona quasi tre milioni di spettatori americani all’inizio della quarta stagione. Di cosa stiamo parlando? Ma di Mad Men! Quando una cosa “fa il botto”, inevitabili sono le parodie:

    “Esiste un video con i consigli di Don Draper per rimorchiare. Il Wall Street Journal usa la serie per spiegare come va il mondo: siamo meglio oppure no di mezzo secolo fa, quando le macchine per scrivere user friendly erano tanto semplici che anche una donna le può usare?”

    [tratto dai Soliloqui de Il Foglio di Mariarosa Mancuso]

Standard

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...