Books

Alter-ego digital-analogici

Quaqndo ho visto Imposters su The Designer’s Review of Books mi è subito tornato in mente il libro Alter Ego: Avatars & their Creators (che rispondeva all’indirizzo non più raggiungibile alteregobook.com adesso lo trovate sul sito di Robbie Cooper).

Imposter riesce ad essere melanconico e divertente, esplorando la doppia personalità di chi cerca di arrotondare facendosi fotografare per le strade di Hollywood impersonando i personaggi dei film; mentre Alter Ego mostra con cruda chiarezza la frattura che è sempre esistita tra come siamo fisicamente e come vorremmo apparire, aspetto che è influenzato dalle cose che ci interessano e che ha avuto un grandissimo boom con le identità digitali che il world wide web ha contribuito a mettere a disposizione.

Fossi nei panni del ragazzo con il respiratore, più di ogini altra cosa probabilmente desidererei un corpo forte e resistente; mentre Wolverine cicciottello… non lo si può vedere ;)

Standard

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...