Games

Nuove frontiere dei videogiochi

Vi ricordate Fez?

Era quel videgioco in cui la bidimensinalità e la tridimensionalità sono usate per scopi strettamente ludici, in una nuova ed interessante maniera, al fine di far proseguire la storia e completare il gioco.

Oggi, grazie a Ilaria, ho scoperto questo giochino in flash: Paper Moon.
Nulla di che, non fosse altro che la metodologia –semplicissima– di gioco prevede lo spostamento degli oggetti su un asse che esce virtualmente dallo schermo.

paper-moon

Già che ci siamo vi segnalo anche The Unfinished Swan, videogioco in cui bisogna “sporcare” lo spazio per far emergere dal nulla gli ostacoli e i percorsi da seguire fino all’uscita.

Sono convinto che questo genere di giochi avranno una notevole spinta dalle nuove piattaforme di gioco (vedi iPhone e simili).
Mi immagino di dover scuotere il dispositivo per far muovere gli oggetti avanti o indietro nella profondità dello schermo o altre interazioni che non contemplino solamente l’uso di un centinaio (L1+□+○+L4+L4+∆+…+n) di bottoni per ottenere delle combo clamorose.

Sarei curioso di poterli provare.

Standard

One thought on “Nuove frontiere dei videogiochi

  1. Pingback: Questo articolo è mio « Bread Butter ‘n’ Rock&Roll

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...