Web

Condivido, quindi sono

Noi tutti conosciamo la frase di Cartesio “Cogito, ergo sum”.

Senza perdermi in dissertazioni filosofiche, riassumo quello che ricordo a proposito di una lezione del laboratorio di sintesi del 3° anno. Un nostro porfessore, Giacomo Spazio, ci disse che aveva trovato molti “adattamenti” dell’espressione appena citata, e non è difficile immaginarlo; la frase è nota a tutti e colpisce per chiarezza e semplicità tant’è che qualcuno arrivò a rimaneggiarla con “Pingo, ergo sum”.

La cosa mi aveva colpito perché l’atto di “dipingere”, che prevede una manualità a me tanto cara, era comunque perfettamente in linea con il pensiero di Cartesio: se penso è naturale che prima o poi mi metta ad agire ed esprimermi, creare, perfino in una forma artistica come la pittura, capace di (com)muovere l’animo delle persone.

Di recente ho visto questo talk che rappresenta una naturale ulteriore evoluzione dello stesso pensiero, adeguato alle nuove tendenze “digitali” e mi sembra in perfetto accordo con le premesse.

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...