Advertising

Barilla – Düsseldorf

Pienamente d’accordo con quelli di SpotAnatomy: un anniversario di Barilla –che anniversario è il 132°?– si poteva pubblicizzare un po’ meglio.
Soprattutto per la qualità a cui l’azienda di pasta ci ha spesso abituato… ne cito uno per tutti: Wim Wenders.

Ma la cosa curiosa, che solo ora ho potuto notare, è che uno spot del 1987 contiene un celato richiamo –per contrapposizione– al fantastico film di Friz Lang, M il mostro di Düsseldorf.

Nello spot di Barilla, la bambina perde il pulmino di scuola ed è costretta a tornare a casa da sola. La madre intanto cucina, e guarda ripetutamente l’orologio. Ci sono anche le donne che stendono i panni sullo sfondo. Mentre la madre butta la pasta, la bambina trova un gattino e decide di portarlo a casa. Alla fine, ritornato pure il padre per pranzo, non essendo ancora arrivata la figlia, i genitori decidono di andare a cercarla e la trovano appena aprono la porta di casa.

Anche nel film la bambina perde il passaggio per casa, è costretta a farsela a piedi ed ha un incontro inaspettato (purtroppo per lei fatale). Allo stesso modo la madre è affaccendata in casa, fa il bucato, stende i panni e guarda ripetutamente l’orologio.

Unica differenza, nello spot non poteva mancare la “famigliola” felice, che viene ripresa in positivo rispetto alla tragedia del film (di seguito per il confronto).

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...