Advertising, Fotografia

Non contro, ma complice

“Non mi interessa criticare la scelta di Toscani e la casa di moda in questione, non voglio fare del moralismo visivo. Critico la propaganda che l’associa a un valore rieducativo. Forse qualche persona sana, o comunque lontana a livello personale dall’esperienza diretta o indiretta dell’anoressia, può rimanerne inorridita, e confermare quanto brutta sia una donna così magra. Ma nessuna anoressica si vedrà rispecchiata, e per questo illuminata sull’inguardabile realtà.”

L’immagine in questione la potete trovare qui, per correttezza la segnalo a chi non l’avesse mai vista.

Tratto da CulturaCattolica: Quella fotografia non è contro l’anoressia, ne è complice.

Io in testata –ironicamente– ci ho messo una maggiorata d’altri tempi, che è sempre un bel vedere…

Standard