TV, Video, Web

Vcast/Faucet PVR – istruzioni per l’uso

ARTICOLO OBSOLETO

Dato che son cambiate parecchie cose, prima fate un salto qui per leggere le novità

Mi sono stupito di come molta gente cerchi le istruzioni di come si fa ad usare questo semplicissimo strumento per registrare da internet i programmi in chiaro delle prioncipali emittenti italiane.

Innanzitutto occorre registrarsi qui.

Successivamente sarà possibile loggarsi e settare tutte le caratteristiche –paletta evidenziata come da screenshot– per la registrazione remota.

istruzioni-faucet.png

Tipo

  • TV
  • Radio

Emittente

  • Rai1
  • Rai2
  • Rai3
  • La7
  • GRparlameto
  • Isoradio
  • etc.

Compressione

  • iPod
  • DivX
  • 3GP
  • PSP
  • AppleTV
  • etc.

Giorno e intervallo di registrazione fino ad un massimo di 3h (a volte variabile): forse è solo una mia impressione ma ci deve essere uno sfalzamento tra l’ora indicata e l’inizio vero e proprio…

Conserva (fino ad un massimo di 3 giorni)

Impostare un titolo per il file da visionare successivamente (in automatico verranno aggiunti gli identificativi dell’orario e dell’emittente)

Frequenza (per i telefilm e simili)

  • giornaliera
  • settimanale
  • da lunedì a venerdì
  • da lunedì a sabato

Una volta registrato (per ricominciare da capo: reset), il format di inserimento si ripulisce e sotto compare un riassunto delle impostazioni scelte, da cui si potrà successivamente accedere alla visione del contenuto registrato.
Inoltre dal riassunto è possibile richamare le informazioni settate per aggiornarle, modificarle o cancellarle, evidentemente prima dell’inizio della registrazione remota.

Infine, per comodità, è possibile iscriversi al RSS–videocast tramite l’apposito tasto in alto a destra.

Standard

7 thoughts on “Vcast/Faucet PVR – istruzioni per l’uso

  1. Gio ha detto:

    Mediaset ha diffidato vCast dal registrare le proprie trasmissioni sfruttando un cavillo legale, legato alla remota possibilità di scambiarsi facilmente il link per vedere/scaricare i filmati.
    Questo, per quanto ne ho capito, equivarrebbe a pirateria.

    Nel frattempo l’azienda metteva in piedi un sistema analogo, credo si chiami “Rivedi”, funzionante sui propri 3 canali.
    Cosa c’è di strano? che è a pagamento…

  2. Pingback: The Time Machine « Bread Butter ‘n’ Rock&Roll

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...