Apple

Batch rename

Sono quasi pronto a dire addio ai programmini di terze parti che fanno altrettanto… eccetto quelli che supportano anche le espressioni regolari.

Apple Mac OS X Yosemite Finder batch rename files

Federico Viticci @macstories

Standard
mixpanelios8adoptionrateinfo
Apple

Crescita arrestata

A proposito della stagnazione nella diffusione di iOS 8 tutti hanno già detto una marea di parole, hanno citato i soliti nomi noti, e i vari siti e social hanno già divulgato ampiamente la notizia: pare che il colpevole sia la dimensione dell’aggiornamento OTA…

Personalmente però credo manchi un dettaglio non trascurabile, ovvero la quantità di dispositivi datati in circolazione1. Per quel che ho potuto leggere, tutti parlano solo del sistema operativo, dimenticandosi che Apple –al contrario della concorrenza– è famosa per la sua capacità di non far perdere valore ai sui gingilli nel tempo, garantendo una abbondante retrocompatibilità2. Quindi servirebbe una media pesata che tenga conto non solo del sistema operativo, ma anche del dispositivo.

Ad esempio io ho un iPhone 4 del 2010 su cui non si può installare l’ultimo sistema operativo. Ha il vetro posteriore rotto per colpa di un’ape e la batteria, benché non sia mai stata sostituita, dura ancora tutto il giorno3. Ma vi rendete conto che il mio telefono ha 4 anni e, a parte l’ovvia lentezza se paragonato ai fiammanti nuovi modelli, assolve comunque tutte le funzioni per cui l’avevo comprato all’epoca? Certo prima o poi arriverà anche per me il momento di aggiornare l’hardware, ma non è questo. Certo mi piacerebbe provare le nuove features, ma per telefonare, accedere a internet, giocare e perfino a volte lavorare, al mio caro vecchio 4 non manca nulla!


  1. Questa ricerca è vecchia, al momento ho trovato poco di più aggiornato, e mancherebbero comunque i numeri assoluti del venduto in circolazione. 
  2. Il vero problema di Apple –ironicamente parlando– è che ci ha abituato troppo bene. 
  3. Ho imparato ad accendere e spegnere i servizi in caso di necessità e ho configurato le impostazioni per risparmiare, ma ehi! chi non lo fa oggigiorno? 
Standard
file path in finder
Apple

Click to go to folder (sort of…)

Nell’eterno tentativo di semplificare le azioni ripetitive che fanno perdere tempo, una delle cose che più mi stanno a cuore è la possibilità di condividere il percorso di un file sul server in maniera efficace. Il comando “Vai alla cartella” semplifica molto questo processo, ma ha la noiosa caratteristica di non poter puntare direttamente ad un file specifico, e nel caso di cartelle condivise si rischia di avere moltissimi file tra cui spulciare…

In ogni modo ho recentemente trovato una soluzione migliore, anche se non perfetta. Tralasciando tutte le complicazioni tecniche del caso, la procedura prevede di avere a disposizione il percorso del file sul server, e per ottenerlo agilmente basta trascinare il suddetto file all’interno della finestra del browser. Se il file è supportato, come per le cartelle o le immagini, questo vi verrà mostrato, mentre se il file non è supportato generalmente partirà il processo di download. L’importante comunque è ottenere questo:

file:///absolute/path/to/file.ext

Da notare che la cosa funziona anche nel caso in cui il percorso del file presenti degli spazi (che verranno automaticamente sostituiti da “%20″ in quanto le URL non ne possono contenere).

A questo punto non resta che spedire il percorso al collega e questo potrà tranquillamente “aprire il link” direttamente nel Finder.

link al file

Per raggiungere la perfezione sarebbe comodo poter semplicemente fare click sul link, ma questo al momento su Mail di OS X semplicemente non ha effetto. Inoltre incollando il percorso di un file, Mail sostituisce il percorso con il file stesso, rendendo inutile tutto il lavoro (bisogna fare attenzione ad incollare il “testo” del percorso).

Aggiornamento

La procedura in Maverick non funziona benissimo: il file linkato non viene più mostrato nel finder, ma viene aperto direttamente con l’applicazione specificata… sigh!

Standard
super time force space caravan
Games

Single-Player Co-Op (through time)

Il titolo dell’articolo è estremamente esplicativo: se siete dei giocatori appassionati di sparattutto a scorrimento orizzontale, ma anche degli inguaribili solitari, questo Super Time Force è quello che fa per voi… andate a guardarvi il gameplay!

Standard
Design

I dolori del giovane Designer 5: frasario minimo e uso dell’itangliano

Riporto due contributi esterni alla presente guida: il Frasario Minimo del comunicatore e la guida delle parole che si possono anche dire in italiano.

Leggi le precedenti puntate qui.

Standard
Web

Primo

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Chissà quando è nata ‘sta cosa del “primo” commento…

[screenshot di zerocalcare]

Ma soprattutto chissà perché lo slideshow è così piccolo?
Standard